Lo Snalv al Ministero del Lavoro per la vicenda della Dacca Monouso Spa

Si è tenuto oggi presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali un incontro al fine di integrare il verbale dello scorso 22 gennaio 2019 che aveva autorizzato la CIGS al 30% per i 100 lavoratori della Dacca Monouso Spa. Erano presenti al tavolo, oltre parte datoriale, lo SNALV Confsal, FILTEM CGIL, FEMCA CISL, UILTEC UIL.

La Società siciliana, che svolge da oltre 40 anni attività di produzione nel settore monouso per alimenti, sta attraversando un periodo di profonda crisi a causa della contrazione del fatturato, perdita di commesse e delle perdite di bilancio, conseguenza diretta delle disposizioni legislative europee che hanno bandito il monouso in plastica.

L’incontro di oggi, visto l’aggravamento delle condizioni economiche, ha fornito alla Dacca e ai suoi 100 lavoratori una speranza di respiro per i prossimi mesi, con il parere favorevole da parte del Ministero della trasformazione della CIGS al 100% per i prossimi 7 mesi, fino al 31/12/2019.

La parola ora alla Divisione Ammortizzatori Sociali del Ministero del Lavoro, al cui vaglio è passata la richiesta.

Auspichiamo che la domanda venga accettata, ma questo non basta a salvaguardare centinaia di posti di lavoro della filiera della plastica.

La Società aveva già avviato la predisposizione di un progetto volto alla realizzazione di interventi di reindustrializzazione del sito produttivo, ma senza l’intervento concreto delle Istituzioni e del Governo non sarà possibile tutelare le aziende e i lavoratori.

Per questo nei prossimi giorni la Società, congiuntamente con le Parti Sociali, richiederà nuovamente un incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, al fine di presentare il programma di reindustrializzazione ed ottenere i fondi necessari ad attivarlo.

In questo scenario un ruolo importante è giocato anche dalla Regione Sicilia, alla quale la Società e le OO.SS. chiedono un intervento diretto nelle Politiche Attive, volto alla riqualificazione professionale e al reinserimento lavorativo.