In pensione a 67 anni: sarà così fino al 2022

Il tema delle pensioni è costantemente al centro del dibattito politico. Sebbene il Governo non abbia ancora sciolto le riserve sul futuro di Quota 100 (la cui durata è garantita soltanto fino al 2021), un decreto ministeriale di questi giorni ha messo il punto su un’altra questione piuttosto incerta: l’innalzamento dell’età pensionabile per la pensione di vecchiaia a causa dell'adeguamento alla speranza di vita, così come previsto dalla riforma Fornero. Il requisito dei 67 anni di età resterà bloccato fino a tutto il 2022 compreso.

Un probabile aumento dell’età pensionabile si registrerà nel biennio 2023-2024. Secondo una stima pubblicata a Settembre dalla Ragioneria Generale dello Stato, a partire dal 2023 sarà necessario avere 67 anni e 3 mesi per poter accedere alla pensione di vecchiaia.

Le stime della Ragioneria Generale dello Stato hanno inoltre riguardato la spesa pensionistica sul Pil, che dovrebbe raggiungere il suo picco proprio nel 2022 (15,9 %), andando a superare la soglia psicologica dei 300 miliardi di euro.