Formazione Professionale Sicilia: proclamato lo stato di agitazione

Discussioni, chiacchiere e rinvii: il dramma della Formazione Professionale in Sicilia non sembra trovare uno sblocco nonostante l’intervento del Ministero del Lavoro.

Il 5 Luglio scorso, infatti, si è tenuto a Roma l’ennesimo tavolo tecnico tra Regione e rappresentanti del Governo. Ancora una volta, però, non si hanno date certe e modalità definite circa la risoluzione dell’annosa problematica.

Nell’incontro a porte chiuse, avente ad oggetto il censimento dei circa 2500 lavoratori che non hanno aggiornato il proprio “status” nell’Albo degli operatori del settore, sembrerebbe che la Regione si sia impegnata a firmare - entro e non oltre il 10 Luglio- una convenzione con INPS e ANPAL per l’utilizzo di tutte le banche dati disponibili.

Tale censimento, a detta di tutti, sarebbe propedeutico a qualsiasi possibile soluzione: per questo, il Ministero ha chiesto di completare l’operazione entro venti giorni. Successivamente, si dovrebbe procedere all’attivazione dei prepensionamenti e all’individuazione delle unità che potrebbero usufruire del Fondo di Garanzia.

Nel frattempo, la Legge Regionale 25/1993 – che consentirebbe sin da subito di ricollocare i lavoratori rimasti senza stipendio ed ammortizzatori sociali – è ancora carta straccia: si resta in attesa che l’ufficio legislativo a cui si è rivolto l’assessore Scavone trasmetta il parere richiesto.

Lo SNALV Confsal – comparto Formazione Professionale Sicilia – proclama lo stato di agitazione di tutti i lavoratori, affinché venga fornito dal Mi.Se nel più breve tempo possibile il CRONOPROGRAMMA già annunciato, al quale la Regione dovrà dare seguito senza alcuna deroga.

La politica non può più giocare sulla pelle dei lavoratori. Migliaia di famiglie sono sul lastrico e non c’è tempo né spazio per vecchie logiche di opportunismo.

Lo stallo degli ultimi anni è sicuramente il frutto di una profonda e cronica mala gestio della Res Publica. Ma adesso basta! Il “nuovo” Governo regionale, in carica da oltre un anno e mezzo, deve invertire subito la rotta e fare la propria parte.

SNALV – Formazione Professionale
Resp. Nazionale Giuseppe Milazzo