Formazione Professionale in Sicilia, lo stallo della Regione e la disperazione dei lavoratori

Si è concluso con un nulla di fatto l’atteso incontro tra la delegazione unitaria dei sindacati della “Formazione Professionale” e gli assessori Scavone e Grasso della Regione Siciliana.

Nonostante la convergenza di quasi tutti i sindacati e movimenti del comparto in un’unica piattaforma rivendicativa, nessuna delle proposte avanzate ha ricevuto l’approvazione dei funzionari regionali.

Una strada che si fa ancora più in salita e che ha costretto la delegazione presente – nella stessa giornata – ad occupare temporaneamente la sala Bonsignore dell’assessorato regionale alla Famiglia.

La palla sembra sia tornata a Roma, con il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo che ha convocato separatamente gli assessori coinvolti nella vertenza. Si tratta, tuttavia, dell’ennesimo “tavolo” da inizio anno; tavoli ed incontri che, sinora, non hanno portato alcun risultato.

Le luci del Natale che illuminano in questi giorni Palermo si scontrano con la disperazione di centinaia di lavoratori e delle loro famiglie, abbandonati da una politica distratta ed inconcludente.