“Decreto Aprile”: l’Italia non può più aspettare!

Migliaia di cittadini sono allo stremo. La “fase 2” prevede una riapertura graduale delle attività che impedisce a tanti di tornare al proprio lavoro.

La tutela della salute è l’obiettivo primario. Per tale motivo, parallelamente, servono misure urgenti quali:

·        Reddito di emergenza per tutti coloro che sono stati esclusi dagli altri sussidi

·        Proroga della cassa integrazione per l’intera durata dell’emergenza

·        Proroga delle indennità per stagionali, agricoli, collaboratori, Partite IVA

·        Contributo a fondo perduto per le Piccole e Medie imprese, con abbattimento dei costi per bollette, fitti ed imposte.

Lo scorso 28 Marzo, a seguito delle dichiarazioni di Parlamentari e Ministri che lasciavano presagire una rapida approvazione del “Decreto Aprile”, abbiamo proposto una serie di misure concrete ((bit.ly/proposte_Covid))

 

E’ passato un mese: il Governo si sbrighi, l’Italia non può più attendere!